Continua la lenta crescita dei contagi in Italia: martedì 9 novembre sono 6.032 i nuovi casi di positività al coronavirus comunicati dal bollettino del ministero della Salute, frutto di 645.689 tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività è allo 0,9%. Numeri che riportano gli attualmente positivi (le persone che in questo momento hanno il virus in Italia) sopra quota 100mila: sono 100.205, +1430 rispetto a lunedì. Di questi, 3.436 sono ricoverati in area medica, con un aumento di 74 nelle ultime 24 ore. Salgono anche i posti letto occupati da pazienti Covid in terapia intensiva: +6, per via di 52 nuovi ingressi a fronte di 46 uscite. Sono 421 in totale. Insieme agli ospedalizzati, cresce anche il numero dei decessi: 68 morti nelle ultime 24 ore, come non si vedevano dallo scorso 19 ottobre.

Dall’inizio della pandemia i casi totali sono 4.818.705, i morti 132.491. I dimessi e i guariti sono invece 4.586.009, con un incremento di 4.613 rispetto a ieri. Solo negli ultimi due giorni sono stati registrati più di 10mila contagi e ci sono stati oltre 100 decessi legati al Covid. Impossibile tuttavia un confronto con la scorsa settimana, almeno per quanto riguarda i contagi, visto che i numeri sono viziati dalla festività del primo novembre. Tra lunedì e martedì scorso i decessi invece erano stati 61. I ricoveri invece aumentano meno rispetto alla scorsa settimana, mentre si registra un leggero aumento dei ricoveri in terapia intensiva.

Un anno fa – I dati peggiorano, ma il 9 novembre del 2020 la situazione era ben diversa: l’Italia registrava 25.271 nuovi casi su 147.725 tamponi processati, con un tasso di positività del 17,1%. Gli ospedali italiani dovevano gestire oltre 30mila pazienti: in 2.849 si trovavano in terapia intensiva, mentre 27.636 venivano assistiti nei reparti Covid. Altre 356 morivano in sole 24 ore.

Le Regioni – Sono ben 15 le Regioni (più al Provincia di Bolzano) che hanno contagi a tre cifre. Ecco i dati:
Veneto: +883 casi
Lombardia: +849 casi
Lazio: +773 casi
Sicilia: +504 casi
Campania: +493 casi
Emilia-Romagna: +458 casi
Piemonte : +418 casi
Friuli Venezia Giulia: +287 casi
Puglia: +241 casi
Toscana: +234 casi
Calabria: +150 casi
Marche: +138 casi
Bolzano: +120 casi
Liguria: +117 casi
Abruzzo: +114 casi
Umbria: +105 casi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bimbo morto per virus sinciziale, il medico dell’ospedale: “È una epidemia. Lo scorso anno nemmeno un ricovero”

next
Articolo Successivo

Cassazione, sentenza sulle pause caffè: “Chi si infortuna facendola fuori dall’ufficio non ha diritto ad alcun risarcimento”

next