Sono sbarcati al porto di Trapani gli 847 migranti salvati dalla nave Sea Eye 4, della ong tedesca Sea Eye, in diversi interventi .compiuti tra martedì e giovedì nel tratto di mare compreso tra la Libia e la Sicilia. Tra loro ci sono anche 170 minori, tra i quali molti bambini sotto i 10 anni e 53 donne, di cui due in gravidanza. In molti hanno salutato l’arrivo in terra ferma cantando e ballando. Dopo le operazioni di identificazione e i primi controlli sanitari, la maggioranza dei migranti sarà trasferita su due navi quarantena già pronte ad accoglierli, mentre gli altri saranno smistati in centri d’accoglienza dell’isola dove trascorreranno i 14 giorni di isolamento

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sea-Eye, sbarcati a Trapani gli 847 migranti salvati nel Mediterraneo: 170 sono minorenni. L’ong: “Ue punisca Malta, non li ha soccorsi”

next
Articolo Successivo

Quattordicenne scopre un giro di pedofili sui social: diffondevano foto esplicite delle sue coetanee su Instagram. Denunciati

next