Dalle mani su Roma alla resa dei conti. In arrivo, in esclusiva per Discovery Italia, la seconda stagione di “Casamonica”: l’inedito documentario sul clan che ha costruito un impero con l’usura e il traffico di droga a Roma. Una produzione originale VIDEA Next Station che torna, dopo aver raccontato con successo storia e ascesa del clan, con due nuove puntate i su NOVE, il 23 e 30 ottobre alle ore 21.25, per narrare a poche settimane dalla sentenza giudiziaria il più grande processo della storia contro il clan e lo scontro, fino all’ultimo, tra procura e avvocati.

Scritto e realizzato da Carmen Vogani, già autrice insieme a Nello Trocchia del primo filone “Le mani su Roma”, e condotto dallo stesso Trocchia, il documentario si sviluppa in due appuntamenti che raccontano in esclusiva il lungo processo iniziato il 27 gennaio 2020 con 44 imputati e 25 vittime e che ha visto confrontarsi – a volte in maniera anche dura – i pubblici ministeri e i diversi avvocati della difesa. Il tutto attraverso dichiarazioni e interviste inedite ai principali protagonisti del processo, intercettazioni e video esclusivi, raccolti in quasi due anni di lavoro.

Tanti i documenti esclusivi presenti in entrambe le puntate. Oltre alle udienze che si sono tenute sia al Tribunale di Roma che nell’Aula Bunker di Rebibbia, ci sono le intercettazioni di vittime ed esponenti del clan, le immagini dell’abitazione di Giuseppe Casamonica detto Bitalo, e i quaderni originali su cui Debora Cerreoni, prima collaboratrice di giustizia della storia del clan ed ex moglie di Massimiliano Casamonica (condannato per mafia), ha scritto i segreti del clan che ha poi riferito in Aula. E poi ancora le interviste a un imprenditore vittima del clan, all’ex capo della Squadra Mobile di Roma, Luigi Silipo, l’ex comandante del Gruppo dei Carabinieri di Frascati, Ugo Floccher, l’avvocata Ippolita Naso e l’avvocato Mario Giraldi, storico difensore della famiglia Casamonica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bari, “finta multa per creare l’alibi al killer di mafia in cambio di smartphone e soldi”: la Dda accusa il comandante dei vigili di Sammichele

next
Articolo Successivo

‘Ndrangheta, il sindaco di Buccinasco e l’appello contro le mafie. Quasi 80 sindaci del Milanese hanno aderito, anche Sala

next