“Non me lo aspettavo davvero, ma sapevo di avere qualche possibilità e quindi ho tenuto il telefono vicino a me”. Così Giorgio Parisi, in collegamento con l’Accademia delle Scienze di Stoccolma, poco dopo l’annuncio della vittoria del premio Nobel per la Fisica 2021. Commentando il cambiamento climatico, tema al centro delle ricerche dei due colleghi, il giapponese Soyokuro Manabe e il tedesco Klaus Hasselmann con cui ha diviso il premio, Parisi ha affermato: “È urgente prendere decisioni forti e muoversi velocemente. È chiaro per le generazioni future che dobbiamo agire ora”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Covid, Astrazeneca chiede l’autorizzazione per anticorpi per prevenire la malattia sintomatica

next