Sarebbero 3.300.000 i cuscini da neonati della Boppy Co. collegati ad almeno 8 decessi avvenuti tra dicembre 2015 e giugno 2020. A riportarlo è il New York Times. I fatti. Circa un anno fa la Consumer Product Safety Commission aveva affermato che i prodotti non fossero sicuri e che ci potesse essere un collegamento con la morte dei neonati, messi supino, sui fianchi o sullo stomaco su questi ‘cuscini imbottiti’. In molti infatti li utilizzano come veri e propri cuscini sui quali far dormire i figli. Ieri 23 settembre, è arrivato il richiamo ufficiale. La società con sede a Golden, in Colorado, sta ritirando tutti i prodotti venduti, nella fattispecie si tratta dei: Boppy Original Newborn Loungers, Boppy Preferred Newborn Loungers e Pottery Barn Kids Boppy Newborn Loungers.

A seguito della decisione di The Boppy Company in America, Artsana (azienda italiana attiva da sempre nella distribuzione di prodotti sanitari e per l’infanzia) ha quindi annunciato il Richiamo Volontario dal mercato del prodotto Boppy® Hug&Nest (Nido di Coccole), distribuito dal 2016 in Europa ed in altri Paesi (non in US e Canada). La società evidenzia comunque come non sia conoscenza di alcun incidente associato all’utilizzo corretto di Boppy® Hug&Nest (Nido di Coccole), distribuito esclusivamente per l’utilizzo quando il bambino è sveglio e con la supervisione di un adulto. “Questi tipi di incidenti sono strazianti”, ha dichiarato giovedì Robert S. Adler, presidente ad interim della commissione per la sicurezza. “Poiché sappiamo che i bambini dormono così tanto tempo, anche in prodotti non destinati al sonno, e poiché il soffocamento può verificarsi così rapidamente, questi prodotti per lettini Boppy sono semplicemente troppo rischiosi per rimanere sul mercato”.

In una dichiarazione rilasciata attraverso la commissione, un rappresentante di Boppy ha invece affermato: “Boppy si impegna a fare tutto il possibile per salvaguardare i bambini, compresa la comunicazione dell’uso sicuro dei nostri prodotti ai genitori e agli operatori sanitari, ed educare il pubblico sull’importanza di seguire tutte le avvertenze e le istruzioni e sui rischi associati a pratiche di sonno non sicure per i bambini”. E ancora: “Il lettino non è stato commercializzato come prodotto per il sonno dei neonati e include avvertenze contro l’uso non controllato“. E attenzione. La prestigiosa testata americana riporta che: “Su una pagina del prodotto sul sito Web Pottery Barn Kids si legge che il lettino neonato Boppy non è più disponibile. Una descrizione del prodotto diceva: ‘Il tuo bambino può riposare in sicurezza in questo cuscino accogliente e confortevole. Creato appositamente per i neonati, consente a mamma o papà qualche minuto di tempo supervisionato, ma a mani libere'”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Fanno sesso nella Yaris e urtano il freno a mano: l’auto precipita giù dalla collina e si ribalta, coppia si salva per miracolo

next
Articolo Successivo

Infermiera ruba la carta di credito di un paziente con un cancro allo stadio terminale e si compra borse e vestiti: denunciata e licenziata

next