Si è conclusa con l’accoltellamento e la morte di un 65enne una lite scoppiata nel pomeriggio di mercoledì 8 settembre a Torino, nel cuore quartiere di Porta Palazzo. Secondo le prime ricostruzioni, la vittima, un uomo di origine marocchina classe 1956, è stata accoltellata intorno alle 18,00 nei pressi di una panchina dell’area mercatale di piazza della Repubblica, la più grande d’Europa, vicino al mercato ittico al di là di corso Regina Margherita. L’aggressione sarebbe avvenuta durante un litigio con una seconda persona: una delle telecamere della pubblica sorveglianza, installata a pochi metri, avrebbe ripreso tutta la scena e il filmato è già stato acquisito dagli investigatori che stanno indagando sulla vicenda.

Due i fendenti in tutto. Sospettato di averli sferrati è un uomo nordafricano che la polizia ha accompagnato in ospedale dopo averlo trovato ferito a qualche centinaio di metri, in piazza Statuto: per terra, vicino a lui, c’era un coltello. Secondo gli investigatori, sarebbe fuggito lì di corsa dal luogo del delitto e poi avrebbe tentato il suicidio: ora è piantonato dagli agenti di polizia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Chiara Ugolini, c’è anche l’ipotesi della aggressione sessuale: la 27enne si è difesa. Aveva anche uno straccio in bocca

next
Articolo Successivo

Cagliari, uccide la moglie a coltellate e poi chiama i carabinieri: 67enne in caserma, è accusato di omicidio volontario

next