Due italiani in semifinale dei 100 metri maschili, con Marcell Jacobs che domina la sua batteria e firma il nuovo record italiano correndo in 9″94. Un tempone, il secondo migliore in assoluto. Un bis del crono fatto segnare all’esordio sulla pista dei Giochi potrebbe garantirgli l’accesso a una storica finale mai raggiunta da un italiano alle Olimpiadi.

Buona anche la prestazione di Filippo Tortu, che con il suo 10″10 ha ottenuto uno dei tre posti di ripescaggio insieme al favorito numero uno per la vittoria Trayvon Bromell. L’americano ha chiuso quarto nella sua batteria (quindi fuori dai 3 posti garantiti per il passaggio del turno) correndo un insolito 10″05. Le semifinali sono in programma domenica dalle 12.15 alle 12.31. Tortu correrà alle 12.23, Jacobs nell’ultima in programma. La finale è invece prevista alle 14.50.

“Non me lo aspettavo, sono partito bene ma non con le mie solite frequenze. Pensavo di non star correndo fortissimo, nel finale ho anche controllato. Sono super contento, sento il tifo dell’Italia”, ha commentato Jacobs ai microfoni della Rai. “È da una vita – ha aggiunto – che sogno questo momento, sono più consapevole e si iniziano a vedere i risultati”.

Si conferma così un anno dorato per lo sprinter allenato da Paolo Camossi. Nato a El Paso, 26 anni, Jacobs aveva già fatto segnare un nuovo record italiano quest’anno, il 13 maggio a Savona, correndo in 9″95 durante la batteria del memorial Ottolia che all’epoca era il miglior tempo fatto segnare da un non statunitense nel 2021.

“L’obiettivo era correre bene per avere una buona corsia domani per le semifinali. Non mi aspettavo questo tempo, perché ho fatto un pò di fatica. Ma le condizioni sono ottime, sono in buona forma e domani speriamo di fare ancora meglio”, ha detto ancora Jacobs. “Non ho dato tutto, perché spero domani di correre altre due volte. Non ho pensato molto ai miei avversari, domani ci giochiamo il tutto per tutto”, ha concluso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tokyo2020, un preservativo che vale il podio: ecco come l’australiana Jessica Fox ha riparato la sua canoa (video)

next
Articolo Successivo

Tokyo2020, Simone Biles spiega i “twisties” con un video su Instagram: “Non mollo, ma ecco cosa mi succede”

next