“Per me la politica è dappertutto, nelle piazza, nei territori. Ho pensato di non candidarmi alle elezioni suppletive perché in questo momento ho preso un impegno per me prioritario e cioè lavorare per il rilancio del Movimento 5 stelle”, così l’ex presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine dell’incontro con il premier Mario Draghi rispondendo alla domanda sulle elezioni suppletive. “Se mi candidassi e fossi eletto mi troverei a frequentare pochissimo quell’aula per la quale ho grande rispetto“, ha aggiunto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

A Conte dico: evita di far perdere tempo agli italiani e al governo. Occupati del tuo caro Grillo

next
Articolo Successivo

M5s, Conte: “Ministro Cingolani ha tutta la nostra fiducia. Ora passare da slogan ai fatti”

next