L’ex ministro dell’Università Gaetano Manfredi è il candidato nella corsa a sindaco di Napoli che al momento riscuote maggiore fiducia. Secondo il sondaggio commissionato dai Verdi a Euromedia Research, svolto su un campione di mille interviste tra il 7 e l’8 giugno, il candidato della coalizione giallorossa ottiene il 54,9% in quanto a fiducia. Secondo, ma distaccato di dieci punti al 47,9%, c’è il pm antimafia in aspettativa Catello Maresca: candidato di centrodestra, ma che al momento non vuole correre con i simboli di Lega, Fdi e Fi (creando non pochi malumori nella coalizione). Terzo Antonio Bassolino col 36,9% e quarta Alessandra Clemente al 34%. Secondo Euromedia Research poi la fiducia nel consigliere dei Verdi Francesco Emilio Borrelli sarebbe al 49,5%, dietro Manfredi. Mentre per l’eventuale candidato Fdi Sergio Rastrelli sarebbe al 24,8%.

Come riportato da Repubblica Napoli, la rilevazione mostra come l’asse Pd-M5s sia visto con favore dagli elettori: primo partito risulta il M5s con il 19,1% dei consensi, mentre il Pd è subito dietro con il 17,9%. Un segnale interessante per le due forze politiche che proprio su Napoli sono riuscite a trovare un candidato unitario, a differenza di altre città come Roma e Torino. Il 15 giugno scorso in città è arrivato anche il leader in pectore del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte, segno che sulla competizione il M5s intende puntare. Ma anche per i dem il banco di prova è importante per valutare gli equilibri interni alla coalizione. Per quanto riguarda il centrodestra invece, riferisce sempre Repubblica Napoli riportando i dati di Euromedia Research, Fdi è al 14,2%, Lega al 9,6% e Fi al 7%. Le liste civiche per Bassolino in coda con il 6,8% dei consensi. I Verdi, secondo Euromedia Research, sarebbero intorno al 5,5% se sostenessero Borrelli. Infine il partito del sindaco uscente De Magistris raggiunge il 2,3% dei consensi e le civiche in sostegno di Clemente l’1,6%.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La battaglia per l’acqua pubblica va rilanciata alle amministrative e nel nuovo corso di Conte: resistiamo agli arrembaggi dei privati

next