È il candidato di nessuno. Perché è lui a volere così. Il pm antimafia, in aspettativa, Catello Maresca gira i quartieri difficili di Napoli, Scampia in primis, incontra i commercianti definendosi il “Rudolph Giuliani” partenopeo (quello della “finestra rotta” che fu anche di Antonio Bassolino) e rivendica la sua fede calcistica napoletana contro l’ avversario […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Comunali Roma, il Pd inciampa sul palazzo da sgomberare

prev
Articolo Successivo

Ilva, Taranto vuole liberarsi dalla madre velenosa

next