È stata trovata nella notte senza vita nel suo appartamento di via Draconzio, a Roma, in zona Medaglie D’oro. Lorella Tomei di 63 anni è stata uccisa con diversi colpi alla testa, inferti probabilmente con oggetti di arredamento. Il corpo della vittima era a letto, al suo fianco c’era il marito Gianluca Ciardelli. Le forze dell’ordine hanno subito fermato l’uomo, un 61enne affetto da disturbi psichiatrici, che si trova in ospedale in stato di custodia ed è il primo indiziato per l’omicidio.

È stato proprio il marito a chiamare il figlio della coppia, avvisandolo che la madre era priva di sensi. Quest’ultimo a propria volta si è rivolto al 112. A intervenire nell’appartamento – con l’aiuto dei Vigili del Fuoco – i Carabinieri del Nucleo Radiomobile e della Compagnia Trionfale. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della sezione rilievi tecnico-scientifici del Nucleo Investigativo di via In Selci.

Il marito della donna non è nuovo alle cronache. Giornalista e autore Rai, in cura per problemi psichici, nel 2019 si lanciò a tutta velocità in piazza San Pietro in sella a un motorino Sh superando varchi d’accesso e transenne per raggiungere l’emiciclo. “Sono un giornalista” gridò in quell’occasione mentre le forze dell’ordine, in allerta antiterrorismo, tentavano di bloccarlo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Disastro della funivia del Mottarone, primi indagati. Dipendenti dell’azienda di gestione convocati per essere sentiti dai carabinieri

next
Articolo Successivo

Regione Lombardia, anche l’Anac boccia l’operato di Aria: “Carenza di programmazione e organizzazione sui vaccini anti-influenzali”

next