“È sempre di grande significato ritrovarsi nel bunker, un luogo di grande valenza simbolica, dove lo Stato ha assestato importanti colpi alla mafia. O si sta contro la mafia o si è complici, non ci sono alternative “. Sono le parole del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, pronunciate nel bunker dell’Ucciardone in occasione delle iniziative per l’anniversario della strage di Capaci. “Sentimenti di contrapposizione, contese, polemiche all’interno della magistratura minano il prestigio e l’autorevolezza dell’organo giudiziario. La credibilità della magistratura e la capacità di riscuotere fiducia è imprescindibile per lo svolgimento della vita della Repubblica: gli strumenti non mancano, si prosegua a fare luce su ombre e sospetti. Si affrontino in maniera decisiva i progetti di riforma”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giornata in ricordo delle vittime delle stragi di Capaci e Via D’Amelio: la diretta da Palermo

next
Articolo Successivo

Stragi di mafia, Manfredi Borsellino: “C’è chi ai vertici della polizia non ha onorato la divisa che indosso, prima e dopo gli attentati”

next