“La mia ricetta sulle riaperture? Banalmente è riaprire. Draghi si sta rivelando addirittura più ‘chiusurista’ di Conte, il quale lo scorso anno aveva riaperto il 18 maggio i ristoranti all’aperto e al chiuso, sia a pranzo, sia a cena, e senza coprifuoco”. Sono le parole pronunciate ai microfoni di “Non stop news”, su Rtl 102.5, dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che aggiunge: “Il governo Draghi, che sta ancora lì a discutere sulla possibilità di far slittare di un’ora il coprifuoco è in una posizione ancora più ‘chiusa’ rispetto al governo Conte”.

La parlamentare rincara: “Ricordo che lo scorso anno, quando si è riaperto dopo il lockdown, non sono aumentati i contagi. Quindi, non riesco a capire la ratio di misure come il coprifuoco, che sono illegittime perché impattano sulla libertà delle persone. Non è nella disposizione di un governo democratico decidere se e quando la gente può uscire di casa. Io chiedo che non ci sia il coprifuoco, che le attività vengano riaperte, che venga tolto il limite del numero di persone dentro casa e che il governo si assuma la responsabilità di dare dei protocolli di comportamento – continua – Queste sono le cose che il governo deve dire. Certo, meglio il coprifuoco a mezzanotte piuttosto che alle 22.00, ma io non considero proprio il principio del coprifuoco, una misura che non ha senso e che non aiuta a combattere il contagio. Sono misure che non servono a niente, se non a educare la gente al fatto che c’è un governo che si permette di dirti che non puoi uscire di casa. Ma questo non si può fare in un sistema come il nostro”.

Infine, l’appello a Italia Viva e a tutto il centrodestra: “Vedo che ci sono tantissimi partiti che sono d’accordo con noi: sicuramente tutto il centrodestra e anche Renzi. Segnalo che giovedì arriva in Aula la mozione di Fratelli d’Italia sulle riaperture. La votino. Alla fine, siamo una repubblica parlamentare o no? Mica una repubblica parlamentare si può invocare solo quando si fanno gli inciuci“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Le richieste delle Regioni al governo: superare indice Rt sintomi e sistema a colori. Speranza: “Fase nuova, giusto adeguare i parametri”

next
Articolo Successivo

Mario Draghi, il question time alla Camera con il presidente del Consiglio: segui la diretta tv

next