“Gli esponenti del mondo dello spettacolo, della cultura, sono in qualche modo la voce avanzata di questo Paese che si è spesa per una legge di civiltà. Io sono loro grato perché hanno consentito all’opinione pubblica di conoscere che questa legge era bloccata in Parlamento per la volontà di una persona”. Lo ha detto il deputato Pd, Alessandro Zan, sul palco della manifestazione “#TempoScaduto” organizzata a sostegno del suo Ddl dal movimento “I Sentinelli” all’Arco della Pace di Milano. Su questa legge “in Italia purtroppo c’è chi ne fa ancora una bandiera ideologica per ottenere qualche consenso in più. E questo francamente è molto triste, perché stiamo parlando della vita e della pelle delle persone”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Anni di Piombo, Mattarella: “Ci sono ancora ombre, spazi oscuri, complicità non pienamente chiarite. Grazie alla Francia per gli arresti, è rispetto per nostra democrazia”

next
Articolo Successivo

Giornata delle vittime del terrorismo, Fico: “Nei prossimi giorni chiederò di rimuovere il segreto da nuovi documenti”

next