La Juventus femminile ha vinto il campionato di Serie A per la quarta volta consecutiva. Decisivo per la squadra guidata da Rita Guarino il successo ottenuto a Vinovo sul Napoli, battuto 2-0. I gol scudetto, arrivati entrambi nel primo tempo, portano la firma di Girelli e Bonansea. Nonostante la partita in meno, gli undici punti di distacco del Milan rendono matematicamente impossibile la rimonta a due giornate dalla fine.

Il tricolore arriva al termine di una stagione praticamente perfetta: le ragazze in bianconero hanno portato a casa 20 successi su 20 gara giocate riconfermandosi la squadra più forte del campionato. Contro il Napoli sarebbe bastato un solo punto, ma già nel primo tempo le due azzurre hanno chiuso la pratica partenopea aprendo ai festeggiamenti.

La prima rete di Girelli, capocannoniera del campionato, è arrivata su una respinta corta della portiera Tasselli che si era già opposta ad un colpo di testa ravvicinato della numero dieci juventina su assist di Maria Alves. Il raddoppio a firma di Bonansea si concretizza dopo pochi minuti, al termine di un’azione fotocopia su cui la centrocampista con la maglia numero undici sfrutta un cross dell’esterna brasiliana ex Santos colpendo a meno di un metro dalla linea di porta. Tasselli ancora battuta e Juventus campione d’Italia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ti ricordi… Raducioiu e l’errore di Wikipedia: “Un attaccante dotato di ottimo fiuto del gol”. Se fosse stato così, sarebbe stato il migliore

next
Articolo Successivo

Il guardalinee del gol annullato a Turone 40 anni fa: “Era fuorigioco, non cambio idea. Se ci fosse stato il Var, mi avrebbe dato ragione”

next