Lo ha reso noto con un certificato il capo dello staff medico che segue la famiglia reale, Sir Huw Thomas. Filippo di Edimburgo è morto lo scorso 9 aprile “di vecchiaia”, anzi “old age” che in Gran Bretagna è ritenuta causa valida nei certificati ufficiali se a stabilirlo è un medico che ha visto il malato per un tempo sufficiente a diagnosticarne il declino. In questo poi il paziente aveva 99 anni e per parlare di “old age” il limite minimo è 80. A riportare la notizia i tabloid inglesi. Il certificato di morte è stato registrato 4 giorni dopo il funerale che si è tenuto nella cappella di St.George, il 13 aprile, dal segretario di Filippo, Brigadier Archie Miller-Bakewell. Il consorte della Regina si è spento serenamente all’età di 99 anni e non a causa di malattie o traumi specifici.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili