Non è illegale e non rappresenta neanche una forma di illecito. Non viola la legge, per il semplice fatto che una vera e propria norma, almeno in Italia, ancora non c’è. Eppure è una delle più deleterie pratiche che possono minare la trasparenza, l’integrità e l’equità delle istituzioni. Un fenomeno sfuggente, ma alla base di enormi conflitti d’interesse. Ilfattoquotidiano.it presenta il dossier sulle porte girevoli della ong The Good Lobby. E lancia la campagna insieme ai suoi Sostenitori, che hanno ricevuto il documento in anteprima.

Ne discutono in diretta il direttore di The Good Lobby Federico Anghelè, e i giornalisti Giuseppe Pipitone e Pierluigi Cardone

I sostenitori possono intervenire nel forum

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Ndrangheta Toscana, parla il capo di gabinetto di Giani indagato: “Nessuno scambio di favori, mezza regione ha chiesto la mia conferma”

next
Articolo Successivo

Riaperture, approvato il decreto. Il governo non cede sul coprifuoco: confermato alle 22. E la Lega si astiene in Consiglio dei ministri

next