In Italia sono stati registrati oggi 17.567 nuovi casi di positività al coronavirus, frutto di 320.892 tamponi molecolari e antigenici processati. Il tasso di positività si attesta quindi al 5,5%, solo leggermente più alto rispetto al 5,2% di ieri. Il bollettino del ministero della Salute comunica inoltre altri 344 morti nelle ultime 24 ore. Continua il calo dei ricoveri: ci sono 27.654 pazienti Covid nei reparti di area medica, 492 in meno rispetto a venerdì. In terapia intensiva invece calano di 15 i posti letto occupati: in totale ci sono 3.588 persone positive al virus in rianimazione, frutto di 186 ingressi in intensiva a fronte di 201 uscite. I casi attualmente positivi scendono a 533.085, con altri 20.483 guariti nelle ultime 24 ore.

In totale i casi da inizio epidemia sono 3.754.077, i decessi 113.923. Rispetto a sabato scorso, quando i casi accertati furono 21.261, oggi sono stati registrati 3.694 contagi giornalieri in meno. In generale, da lunedì ad oggi i nuovi positivi trovati sono stati oltre 30mila in meno rispetto ai primi 6 giorni della scorsa settimana. Così come, nel confronto settimana su settimana, passano anche da 1.454 a 1.326 i nuovi ingressi in terapia intensiva. Negli ultimi 7 giorni, inoltre, i ricoverati in area medica sono diminuiti di 835. L’unico dato ancora in crescita è quello dei decessi: solo in questa settimana si contano altri 2.893 morti, anche se il dato di oggi è leggermente inferiore ai 376 di sabato scorso.

La Lombardia è la Regione che oggi registra il maggior numero di nuovi casi: 2.974 in 24 ore, comunque in diminuzione rispetto a ieri. Diminuiscono di poco anche in Campania, che però resta sopra quota 2mila: i nuovi contagi sono 2.069. Segue la Puglia, Regione ancora rossa, con 1.804 nuovi positivi. Poi l’Emilia-Romagna conta 1.525 casi, il Lazio 1.463, il Piemonte 1.267, la Sicilia 1.229, la Toscana 1.177 e sopra quota mille c’è anche il Veneto, in crescita rispetto a ieri, con 1.054 nuovi contagi accertati oggi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, San Marino si prepara a riaprire tutto: da lunedì ritorno sui banchi di scuola per tutti gli studenti e bar riaperti fino alle 21.30

next
Articolo Successivo

Milano, sit-in al Pio Albergo Trivulzio: “Da oltre un anno non vediamo i nostri anziani, siamo disperati. Riaprite alle visite in presenza”

next