“Sono una vaccinista convinta, ma, da mamma, se avessi una figlia trentenne a cui volessero dare Astrazeneca le direi di rivolgersi al suo medico curante per un consiglio“. Così il direttore di Microbiologia clinica e virologia dell’Ospedale Sacco di Milano Maria Rita Gismondo, ospite di ‘Accordi&Disaccordi’, il talk politico condotto da Luca Sommi e Andrea Scanzi, con la partecipazione di Marco Travaglio. Nessun dubbio sul fare o meno il vaccino, secondo la professoressa, ma con una particolare attenzione al concetto di “donna” e “under40”: “Mi fa piacere puntualizzare e chiarire perché si crea poi un’altra falsa paura: il numero in assoluto di donne vaccinate è stato maggiore degli uomini e quindi naturalmente questi effetti cosiddetti ‘collaterali’, questi effetti numericamente sono più presenti nel sesso femminile, ma solo perché alcune categorie sono maggiormente rappresentate da donne e queste hanno subìto questi effetti – ha spiegato la virologa – Allora io a mia figlia, con grande sincerità, direi: ‘Conosco il tuo stato di salute, conosco che non hai problemi di coagulazione, vaccinati con tranquillità‘. Però, un’occhiatina sullo stato di salute nei confronti della coagulazione, da medico, io lo farei. E con questo, mi sono molto sbilanciata”, ha precisato al Gismondo che sulla questione AstraZeneca ha anche detto: “Se a me oggi dicessero: ‘Hai a disposizione l’Aspirina e un nuovissimo farmaco che ha lo stesso effetto’, io sceglierei l’Aspirina perché usata da 110 anni. Allora se io oggi avessi la possibilità, anche in numero di dosi, di scegliere tra un vaccino che è conosciuto per la sua metodologia, per il suo meccanismo di azione da 100 anni rispetto ai nuovissimi, io continuerei a scegliere quello sperimentato da 100 anni – ha proseguito – Non siamo in queste condizioni, siamo in una condizione in cui abbiamo bisogno dei vaccini, abbiamo ormai una certa sicurezza perché sono state somministrate 54-60 milioni di dosi, quindi diciamo una sperimentazione in larga scala e quindi usiamo, e certamente invito a usare, i vaccini che abbiamo a disposizione”, ha concluso il direttore di Microbiologia clinica e virologia dell’Ospedale Sacco di Milano.

‘Accordi&Disaccordi’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile in live streaming e successivamente on demand sul nuovo servizio streaming discovery+ nonché su sito, app e smart tv di TvLoft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Tutta scena – Il teatro in camera, Iaia Forte porta su TvLoft ‘Hanno tutti ragione’ di Paolo Sorrentino

next
Articolo Successivo

Lucia Azzolina ospite de La Confessione di Peter Gomez venerdì 9 aprile alle 22.45 su Nove

next