Sciopero della didattica a distanza, stamattina, in 60 città in Italia. Studenti e insegnanti sono scesi in piazza per chiedere la riapertura in presenza, in sicurezza e in continuità di tutti gli istituti scolastici, dal nido all’università. La mobilitazione è stata indetta da Priorità alla Scuola in concomitanza con lo sciopero proclamato dai Cobas, a cui ha già dato la sua adesione il Coordinamento Nazionale Precari Scuola. Nel video, i presidi in piazza Montecitorio, a Roma, e a Napoli, coi Comitati genitori No Dad.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dipendenti della scuola, vaccinato più del 77%: Abruzzo la regione più virtuosa, Calabria ultima. Male anche la Lombardia

next
Articolo Successivo

Azzolina: “Il docente a processo per minacce contro di me è stato assunto dalla Lega al ministero dell’Istruzione”

next