“Rimango stupito che ci possa essere un livello di responsabilità dei medici perché la vaccinazione è una misura di sanità pubblica, quindi una decisione politica in capo al ministro”. Così a Sky TG24 Andrea Crisanti, Microbiologo dell’Università Padova, ospite di Buongiorno, commentando l’idea di una tutela penale per chi somministra i vaccini. “Di fatto i medici sono semplici esecutori. Non riesco a capire come questa catena di responsabilità possa generarsi – prosegue – Non credo che ci sia proprio bisogno di questo scudo, le persone sono consapevoli degli eventuali effetti collaterali, non c’è per il momento nessuna connessione fra i pochissimi decessi e la vaccinazione. Mi sembra come dover ammettere che il vaccino pericoloso, cosa che non è”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Astrazeneca, la moglie dell’insegnante di Biella: “Credo nella vaccinazione anti-Covid e farò la seconda dose”

next
Articolo Successivo

Sofia Goggia vince la Coppa del mondo di discesa: cancellata l’ultima prova di specialità a Lenzerheide

next