Partita il 28 febbraio dalla base della Seconda Flotta della US Navy a Norfolk, la portaerei Cavour ha iniziato la fase calda della campagna “Ready for Operations”: Il primo appontaggio di un velivolo F-35B degli US Marines sul ponte della nave della Marina militare, “rappresenta un passaggio fondamentale – sottolineano alla Forza armata – nel lungo e complesso processo di certificazione all’impiego dei nuovi velivoli”.

Il completamento della fase delle prove in mare, che si protrarranno in Oceano Atlantico per circa quattro settimane, permetterà all’ammiraglia della Squadra navale di testare il ponte di volo e verificare gli impatti con il velivolo di quinta generazione nei momenti topici di decollo e appontaggio in diverse condizioni di assetto ed in relazione a diversi fattori quali i venti e lo stato del mare, per arrivare alla certificazione finale di “Ready for Operations”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Spacciano marijuana”: a Palermo 14 arresti. Avevano tutti il reddito di cittadinanza

next
Articolo Successivo

Prete consegna un pacco a un detenuto del carcere di Ferrara: all’interno hashish e un microcellulare. Denunciato

next