“Il ritorno di Giuseppe Conte come guida del Movimento 5 Stelle? Un’ottima notizia che Conte abbia accettato, ora ci aspettiamo una proposta per far ripartire il M5s e renderlo competitivo, non solo dal punto di vista elettorale, ma anche come proposta. Conte può trovare una mediazione tra le varie anime”. A sottolinearlo è il sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti Giancarlo Cancelleri, lasciando Palazzo Chigi subito dopo il giuramento dei viceministri e degli stessi sottosegretari del governo Draghi.
Resta da comprendere quale sarà il futuro del comitato a cinque votato dalla base, tanto che c’è chi come Giuseppe Brescia (presidente della Commissione Affari costituzionali alla Camera rilancia: “Confido che Conte possa riunire il Movimento. Rischio di ripetere le tensioni del periodo in cui Di Maio era capo politico? Io ritengo che Conte avrà bisogno del nostro supporto, si mantenga il comitato di cinque persone elette a suo supporto per aiutarlo nelle tante questioni di cui dovrà occuparsi all’interno del Movimento”. Mentre Cancelleri spiega: “La governance a 5 votata dalla base al momento è ancora in piedi, vediamo quale sarà la proposta dell’ex premier. Di certo se è riuscito a ben guidare il Paese, lo farà anche con il M5s che è più semplice”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili