“Siamo tornati quasi come a febbraio-marzo del 2020: il numero di positivi sta aumentando velocemente”. Il dottor Osvaldo Brignoli è uno dei medici di base di Capriolo, un piccolo comune tra i vigneti della Franciacorta. A un anno di distanza dall’inizio della pandemia, è questa una delle zone d’Italia che preoccupa di più. “La causa è la variante inglese che qui è arrivata anche al 70% di tutti i casi rilevati”, spiega il medico di ritorno da una sua visita domiciliare. Nell’ospedale più vicino, a Chiari, in una settimana i pazienti Covid sono raddoppiati. Ieri mattina, alle 11, erano 85 e davanti al pronto soccorso c’era un via vai di ambulanze. “Temiamo l’andamento esponenziale – avverte il medico di base Francesco Farina che ha lo studio a Chiari e il lunedì passato ha ricevuto in una sola mattina 97 telefonate – un anno fa potevamo mettere in standby le patologie croniche, anche se non era piacevole. Oggi diventa più difficile gestire un diabetico o un cardiopatico che non ha potuto fare i controlli”. Intanto all’ingresso della città, alle 18, la signora Angelica chiude il chiosco dei torroni e delle frittelle. Da ieri Chiari come tutto il Bresciano è zona arancione “rafforzata”. “C’è più consapevolezza rispetto allo scorso anno – spiega il sindaco di Chiari, Massimo Vizzardi – stamattina (ieri per chi legge, ndr) come comune eravamo pronti a intervenire con un’ordinanza qualora non fosse intervenuto qualche altro ente. Non possiamo correre il rischio di sottovalutare il pericolo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, il Molise chiede aiuto all’Esercito per la terapia intensiva. L’Alto Adige prolunga il lockdown: la mappa delle nuove zone rosse

next
Articolo Successivo

“Il bianco attacca il nero” . “Contenuti razzisti”, così YouTube sospende il canale di uno scacchista

next