È durato circa mezz’ora l’incontro alla Camera tra Nicola Zingaretti e Matteo Salvini. A confermarlo ai microfoni de ilfattoquotidiano.it è il leader della Lega dopo qualche titubanza. “Abbiamo parlato di lavoro, del blocco dei licenziamenti, prevenire è meglio che curare”. Sul tavolo ci sono le due proposte discordanti di sindacati che premono per una proroga del blocco a tutti i settori, mentre Confindustria preferirebbe uno stop settoriale, ovvero solo per alcune categorie. “Bisogna incontrarli e ascoltarli a differenza di quanto avveniva prima, bisogna incontrare sindacati ed imprese per trovare un punto in comune” afferma Salvini. Ovvero proprio quanto sta facendo il neo ministro del Lavoro Andrea Orlando, che ieri ha incontrato i sindacati e domani le associazioni delle imprese. “L’ascolto va sempre bene” è il commento del leader della Lega sull’operato del vicesegretario dem. Zingaretti, uscito pochi istanti prima di Salvini, parla invece del caso scoppiato in casa Pd sulla mancanza di donne dem nella squadra di ministri del governo Draghi. “Nessun partito politico ha indicato alcun ministro, com’è noto – è la giustificazione di Zingaretti – ora troveremo una soluzione anche a questo gravissimo problema. Alle donne del Pd dico che io mi assumo sempre le mie responsabilità”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, Fico: “Capisco i malumori, ma serve un cambio di prospettiva. Il super ministero c’è”. E cita anche il ruolo di Giovannini e Patuanelli

next
Articolo Successivo

Caos Forza Italia, Berlusconi promuove Tajani per fermare le polemiche. Ma tre deputati lasciano e aderiscono al partito di Toti

next