LeU sta discutendo e discuterà, anche nelle prossime ore, tenendo conto dell’evoluzione di questa vicenda che nasce dopo che Renzi, con un atto di teppismo politico, ha terremotato una maggioranza sulla quale bisognava in vestire. L’ipotesi di Draghi appare come un commissariamento della politica. Non è mai un buon viatico perché non esistono tecnici e neutralità. La politica c’è sempre e si chiama: interessi, bisogni sociali e scelta”. Lo ha dichiarato Nicola Fratoianni, di Liberi e Uguali, intercettato fuori Palazzo Montecitorio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il governo Draghi, se nasce, nasce male: la legittimazione avverrà dai fatti

next
Articolo Successivo

Governo, Paragone: “Non voterò Draghi. Si gioca a carte scoperte, ora dire da che parte si sta”

next