Nelle prime ore della mattinata un centinaio di studenti hanno occupato il liceo Kant di Roma, dopo giorni di presidio. Ci sono stati momenti di tensione con le forze dell’ordine che hanno tentato di limitare la protesta. Le ragioni risiedono nella didattica a distanza che non funziona in modo ottimale, colpa delle connessioni ballerine e di meccanismi che non favoriscono un corretto apprendimento.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lombardia, Letizia Moratti: “Nessuna rettifica”. Boccia: “Dati cambiati dalla Regione, Fontana sa come sono andate le cose”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, la conferenza stampa sull’analisi dei dati del monitoraggio Regionale della cabina di regia. Segui la diretta

next