I rapporti tra Lorella Cuccarini e Alessandra Celentano all’interno della scuola di “Amici” rimangono tesissimi. Alla showgirl non è andato giù l’atteggiamento durissimo della collega nei confronti della sua ballerina Rosa. Sabato scorso la Cuccarini ha parlato addirittura di “bullismo” chiedendo quindi pubblicamente che fosse estromessa dalla sala prove quando c’è Rosa. Ad inizio settimana Lorella Cuccarini ha mandato una lettera alla produzione su questo tema, letta da Maria De Filippi. Ribadendo la sua posizione e spiegando alcuni dettagli sul lavoro coreografico di questa settimana.

Secondo Alessandra Celentano la coreografia che deve preparare Rosa questa settimana è “base e una che studia danza da 15 anni in generale più altri 4/5 anni di danza classica, dovrebbe poterla eseguire”. Ma la Cuccarini non la pensa così. “Vorrei che la sua coreografia di neoclassico per Alessandro e Rosa, fosse seguita in sala prove solo dai ballerini professionisti. Non è una mancanza di rispetto nei confronti della professoressa Celentano, di cui non discuto gli insegnamenti che mi trovano anzi concorde, ma la metodologia e la maniera di rapportarsi ai ragazzi. – ha scritto Lorella – In particolar modo a Rosa. Il mio desiderio è quello di ripristinare un clima di lavoro costruttivo e non distruttivo, durante la settimana anch’io farò visita ai ragazzi, non per sostituirmi ad Alessandra ma semplicemente per capire la fattibilità del numero e i tempi di realizzazione. Vorrei precisare per il pubblico, che Alessandra ha proposto questa coreografia per i miei due allievi senza comunicarmi nulla o chiedermi un parere. Malgrado questo ho accolto la proposta come una bella occasione di crescita soprattutto per Rosa, consapevole che questo è un pezzo fuori dalle sue corde, sul quale dovrà lavorare molto e duramente perché possa essere accettabile per il programma. Magari nelle settimane a venire cambieranno le condizioni e anche gli atteggiamenti”.

La risposta della Celentano è stata immediata: “Nel mondo della danza, non è corretto eticamente che una coreografia non venga seguita per filo e per segno da chi l’ha creata (…) Ribadisco che il mio modo di insegnare è uguale per tutti e non ho né preferenze, né accanimenti verso nessuno. Ribadisco che nel mondo della danza, tale richiesta sarebbe inaccettabile e pertanto nemmeno proponibile perché, anche se Lorella sostiene che non sia una mancanza di rispetto, di fatto lo è. Sono disposta, però, a fare un’eccezione anche perché sono assolutamente convinta che l’acconsentire a questa richiesta non sarà utile, anzi la mia assenza in sala sarà deleteria per il raggiungimento dello scopo che è unicamente danzare bene”. Sabato pomeriggio su Canale 5 si saprà chi delle due avrà avuto ragione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grande Fratello Vip, il segreto di Tommaso Zorzi: “Mi ha sbattuto a terra e preso a calci, mi sono aperto il mento”

next
Articolo Successivo

Alan Friedman e la frase su “Melania Trump escort”, dal Pd a Fdi e M5s: la condanna unanime della politica. E il caso finisce in Vigilanza Rai

next