Nelle ultime 24 ore sono 15.378 i nuovi casi di infezione da Sars-Cov-2 rintracciati in Italia tra i 135.106 tamponi processati, con un tasso di positività che arretra di oltre 2 punti percentuali assestandosi all’11,4%. Purtroppo ancora molto alto il numero dei decessi: 649 pazienti affetti da Covid sono morti. Si registra inoltre un aumento di contagiati con sintomi ricoverati (+78) in area medica, mentre sono sostanzialmente stabili i dati delle terapie intensive, con un saldo di -10 posti letto occupati a fronte di 202 persone in ingresso.

Era da tre settimane che non si registravano oltre 25mila positivi tra lunedì e martedì. Negli stessi due giorni della scorsa settimana (27-28 dicembre) erano stati 19.809 i casi rintracciati, mentre due settimane fa (il 21 e il 22 dicembre) furono 24.190. Bisogna tornare al 14-15 dicembre per trovare numeri simili ai 26.178 contagi delle ultime 48 ore: in quei due giorni furono 26.874. In peggioramento anche il tasso di positività: tra ieri e oggi la media è stata del 12,5%, lunedì e martedì scorsi fu del 10,1, un dato simile al 9,9 per cento degli stessi giorni di due settimane fa. In lieve calo, nella sua drammatica, il numero dei decessi che torna sotto i mille (997) dopo aver tre settimane con numeri compresi, sempre nei lunedì e nei martedì, tra 1.043 e 1.337.

Guardando i dati regionali, la situazione più preoccupante resta quella del Veneto con un incremento di 3.151 contagi. La seconda regione più colpita è l’Emilia-Romagna con 1.719 infetti rintracciati, seguita dalla Sicilia con 1.576. Oltre mille casi anche in Lombardia (1.338), Piemonte (1.109) e Puglia (1.081). Escluse Campania e Friuli-Venezia Giulia, entrambe con 688 positivi segnalati, tutte le altre regioni hanno meno dei 458 casi rintracciati nelle Marche. In Liguria sono 404, mentre la Toscana si ferma a 337. L’Umbria ne riporta 234, due in meno la Sardegna, 228 nella Provincia di Trento e 213 in Abruzzo. Sono 177 i contagi in Calabria e meno di cento in Basilicata (56), Valle d’Aosta (21) e Molise (14).

Dall’inizio della pandemia sono 2.181.619 i casi accertati in Italia. In 1.536.129 sono guariti o sono stati dimessi (+16.023 nelle ultime 24 ore) mentre 76.329 sono morti. Gli attualmente positivi sono 569.161, di cui 543.197 in isolamento domiciliare. Altri 23.395 sono invece ricoverati con sintomi in reparti Covid e 2.569 sono assistiti in terapia intensiva.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sparò con la pistola dal balcone a Capodanno, il presidente del consiglio comunale di Foggia non si dimette più

next
Articolo Successivo

Caruso (presidente della Società di virologia): “Effetti del Natale si vedranno tra 2 settimane. Giusto inasprire soglie per passaggi tra zone”

next