“Si è conclusa questa lunga chiacchierata con il Presidente del Consiglio. Abbiamo parlato anche del tema del rimpasto, che noi reputiamo surreale. Da parte nostra non c’è disponibilità ad alcun rimpasto. In questo contesto, visto che c’è una pandemia, per noi è surreale parlare di rimpasto“. Così Vito Crimi, reggente del Movimento 5 Stelle uscendo dall’incontro con il presidente del Consiglio. “Abbiamo rilanciato sulle questioni che ci stanno più a cuore – ha continuato – L’attività di Governo deve essere rilanciata facendo ripartire l’economia del Paese“. “Il Recovery è un tema di cui abbiamo parlato – ha quindi concluso – Tutti i ministri devono essere messi nelle condizioni per approfondire i progetti, così da capire la migliore configurazione per il rilancio del Paese”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Verifica di governo, Conte: “Avanti solo se c’è fiducia reciproca”. Renzi chiede un rinvio dell’incontro a Chigi per impegni di Bellanova

next
Articolo Successivo

Cannabis, è ora di legalizzare: basta alimentare la criminalità e l’ipocrisia

next