Ha inventato un dispositivo in grado di identificare il piombo nell’acqua potabile oltre a un’app e un’estensione di Chrome che tramite intelligenza artificiale rilevano elementi di cyberbullismo. E ha solo 15 anni. È Gitanjali Rao, di Denver (Colorado), scelta dalla rivista Time come “kid of the year”, la giovane dell’anno. La ragazza, che ha dichiarato di volere ispirare gli altri a elaborare idee per “risolvere i problemi del mondo”, è stata scelta tra un gruppo di 5mila candidati americani tra gli 8 e 16 anni. Lei e altri quattro finalisti saranno premiati in uno speciale televisivo venerdì 11 dicembre dal comico e presentatore televisivo Trevor Noah.

Gitanjali Rao ha raccontato la sua storia all’attrice di Hollywood Angelina Jolie. A lei ha detto di non sembrare “il tipico scienziato”, che in tv viene solitamente descritto come “un uomo più anziano e bianco“. La sua missione, ha spiegato, è quella di creare una comunità globale di scienziati che possano risolvere i problemi del mondo. “Non fissarti su ogni problema – ha detto – ma concentrati su quelli che ti interessano. Se posso farlo io, può farlo chiunque”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Erdogan: “Macron è un problema, spero che la Francia se ne liberi al più presto”. Ma rischia le sanzioni Ue

next
Articolo Successivo

Patrick Zaki, sabato udienza a sorpresa sulla scarcerazione dopo la liberazione dei vertici della sua ong: “Questo calvario deve finire”

next