“Insieme a Poste italiane ed Eni è in corso di realizzazione un sistema informativo evoluto che prevede alcune fasi fondamentali che sono la distribuzione e il tracciamento del vaccino via via che viene movimentato sul territorio, la prenotazione, accettazione e l’erogazione, la farmaco vigilanza e il follow up“, così il commissario all’emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, parlando davanti alle Commissioni riunite Trasporti e Affari sociali sui temi del trasporto e della distribuzione dei vaccini contro il coronavirus. Il Commissario ha poi specificato che a mettere in pratica la campagna vaccinale sarà “un gruppo fino a 20mila professionalità” che, ha spiegato, “potranno essere utilizzate per il tempo di questa massiccia campagna”. Gli operatori saranno trovati grazie a una “richiesta di manifestazione di interesse pubblico” che sarà emanata presto. Non è escluso, ha aggiunto Arcuri, che più avanti si possano “richiedere medici di medicina generale e pediatri” per “contribuire alla somministrazione”, così come “il coinvolgimento, in futuro, delle farmacie”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, 993 morti nelle ultime 24 ore: è il record da inizio pandemia. 23.225 i nuovi positivi con 226.729 tamponi

next
Articolo Successivo

Coronavirus, la conferenza stampa del Commissario Arcuri: segui la diretta tv

next