“Il piano vaccini è sostanzialmente pronto, l’interlocuzione con le amministrazione regionali e locali, le forze armate e le grandi aziende italiane è in atto. Non ci riteniamo preoccupati, siamo sicuri che quando arriveranno i vaccini saremo pronti”. Lo ha detto il commissario straordinario all’emergenza coronavirus Domenico Arcuri in audizione davanti alle commissioni riunite Trasporti e Affari sociali sui temi del trasporto e della distribuzione dei vaccini contro il coronavirus. “Per la seconda ondata di vaccinazioni saranno in tutto 1.500 i luoghi che saranno indicati come centri di somministrazione. È molto probabile che medici di medicina generale e pediatri saranno coinvolti per la somministrazione e più avanti ancora sarà possibile coivolgere anche le farmacie”.

“Se come ha detto il ministro Speranza il primo target di categorie a essere vaccinate saranno i medici e il personale sanitario, i residenti nelle Rsa e il personale delle Rsa, useremo delle unità mobili che si muoveranno dai 300 punti di somministrazione, i presidi ospedalieri, e condurranno in sicurezza il vaccino per esempio nelle residenze per anziani”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

A Bellano mariti gelosi imbrattano i muri con insulti contro il maresciallo. “Sono solo calunnie per farmi allontanare”

next
Articolo Successivo

Morto Giuseppe Dalla Torre, giurista amico dei papi. Si occupò di Alì Agca, fu nominato presidente del tribunale vaticano da Wojtyla

next