Lottano senza tregua i vigili del fuoco australiani per domare un enorme incendio boschivo che ha già distrutto il 40% dell’isola di Fraser, al largo della costa orientale australiana, dichiarata patrimonio mondiale dall’UNESCO nel 1992. Sulla più grande isola di sabbia del mondo, le fiamme infuriano da più di sei settimane. Nel frattempo l’ondata di caldo ha colpito il resto della regione, spaventando l’Australia che teme altri possibili incendi.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Testimoni di Geova fuorilegge in Russia: deportati da Stalin perché antisovietici, ora Putin li riduce alla clandestinità

next
Articolo Successivo

Usa, si è dimesso il braccio destro di Trump sul Covid Scott Atlas. Contrario a mascherine e distanziamento, venne criticato anche da Fauci

next