Ha tentato di accoltellare una donna al collo e di strangolarne un’altra, ma l’intervento dei passanti ha evitato che l’attacco sferrato da una 28enne in un centro commerciale di Lugano, in Svizzera, si trasformasse in tragedia. Le autorità ticinesi seguono la pista dell’attentato terroristico, visto che la donna era già nota alle autorità, con il suo nome che era comparso in un’indagine sul “terrorismo jihadista” del 2017.

La sospetta attentatrice, cittadina svizzera del Canton Ticino, si è scagliata contro le due donne nella serata di martedì, in un centro commerciale della città nel sud della Svizzera. Prima nel tentativo di colpirne una al collo con un coltello e poi tentando di strangolarne un’altra. L’intervento delle persone presenti e quello successivo della polizia hanno impedito che l’agguato provocasse delle vittime. La 28enne è stata arrestata e sono state avviate indagini a suo carico, mentre le due vittime sono state trasportate in ospedale: una ha ferite lievi, mentre un’altra riporta danni più gravi ma, riportano i media, non è in pericolo di vita.

“Un grande magazzino a Lugano è stato teatro di un sospetto attacco terroristico contro diverse persone”, ha detto l’ufficio del procuratore generale federale. Mentre Norman Gobbi, presidente del Consiglio di Stato della Repubblica e Canton Ticino, ha condannato l’attacco dicendo che l’estremismo “non può trovare posto nella nostra comunità”.

Anche il Cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, ha twittato la propria vicinanza alla Svizzera: “I miei pensieri sono con le vittime, auguro a loro una guarigione completa e rapida. Siamo con la Svizzera in queste ore difficili”, ha scritto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Francia, scontri a Bordeaux nella manifestazione contro la nuova legge sulla sicurezza: cassonetti a fuoco e tafferugli con la polizia

next
Articolo Successivo

Angela Merkel, l’uomo che con l’auto si è schiantato contro l’ingresso del suo ufficio lo aveva già fatto 6 anni fa

next