Colpi di tosse ripetuti, occhi lucidi, voce rauca e raffreddata: non è passato inosservato agli internauti lo stato non eccelso del presidente del Consiglio Giuseppe Conte nella sua ospitata televisiva a“Otto e mezzo” (La7).

I commenti durante il live tweeting sono stati di vario registro: c’è chi ha ironizzato sulla rinorrea del presidente, chi ha manifestato preoccupazione per le raffiche di tosse, chi ancora ha imputato lo stato ‘gola-labile’ di Conte a una innocua tosse psicosomatica per le domande incalzanti della conduttrice Lilli Gruber. E in effetti gli accessi di tosse più corposi sono detonati quando il dibattito ha toccato Domenico Arcuri, Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Alessandro Di Battista.

Nel pomeriggio una nota di Palazzo Chigi ha messo fine ai dubbi e alle voci circolati sui social. “In merito alle ipotesi sullo stato di salute del presidente del Consiglio -si legge – si precisa che il presidente da qualche anno ha una sofferenza alle corde vocali, che si acuisce nel periodo invernale, e che non di rado gli provoca tosse. Si aggiunge, inoltre, che questa mattina il presidente Conte si è sottoposto a un tampone molecolare, in vista della sua partecipazione al vertice italo-spagnolo fissato per domani a Palma di Maiorca. Il test ha dato esito negativo

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conte a La7: “Natale? Non ci possiamo permettere un altro Ferragosto. Vogliamo ridurre socialità ma consentire lo scambio di doni”

next
Articolo Successivo

Gratteri su La7: “Morra? Non avrebbe dovuto dire quelle frasi su Santelli. Ma lo conosco, è impegnato nella lotta alla mafia e al malaffare”

next