“Il periodo natalizio richiede misure ad hoc. Un nuovo Ferragosto? Non ce lo possiamo permettere”, così il premier Giuseppe Conte intervistato a Otto e mezzo su La7, parlando del nuovo dpcm di dicembre che regolerà, di fatto, le misure per le festività natalizie. Riguardo alla possibilità di cenoni a numero limitato, il presidente del Consiglio parla di raccomandazioni: “Uno stato libero e democratico non può entrare nelle case e dire quante persone siedono a tavolo – sottolinea – Ma feste, festini, veglioni vanno contenuti. Sarà un Natale diverso”. L’obiettivo dell’esecutivo, specifica poi ancora il premier, è quello di “ridurre le occasioni di socialità ma consentire la tradizione a noi molto cara dei doni”. Sì quindi allo shopping al quale il governo cercherà di dare il via libera “dilatando” gli orari dei negozi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Recovery Fund, Conte a La7: “C’è un ritardo dovuto al veto di Polonia e Ungheria, ma l’Italia non lo è assolutamente”

next
Articolo Successivo

Conte tossisce più volte durante l’intervista a Otto e mezzo. La nota di Palazzo Chigi: “In inverno premier ha sofferenza alle corde vocali”

next