“Ho letto sui media affermazioni sul vaccino per il Covid-19, anche attribuite a colleghi, sconcertanti”, così il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, durante la conferenza stampa al Ministero della Salute, rispondendo, ma senza citarlo, al collega Andrea Crisanti, che ha affermato di non voler fare il vaccino “senza dati”. Locatelli ribadisce la sicurezza dei vaccini “che verranno resi commercialmente disponibili, che seguiranno, stanno seguendo e hanno seguito tutta una serie di step ineludibili”, nonostante l’emergenza. Il presidente del Css è netto nel condannare le affermazioni, evidenziando come “in un paese dove ci sono dubbi e ostilità verso le strategie vaccinali” è sempre bene “tenere conto della responsabilità di ciò che si dice“. Senza alcun dubbio, poi, Locatelli conclude rivolto ai cronisti: “Se ci fosse il primo vaccino oggi in Italia Franco locatelli lo farebbe senza la minima esitazione”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alto Adige, tutti in coda per lo screening di massa: primo giorno oltre 100mila test (1,5% positivi). L’Austria vuole imitare

next
Articolo Successivo

Chiede il bonus spesa Covid ma in banca ha oltre 300mila euro. In totale sanzionati 700 percettori in provincia di Napoli

next