Presidio dei metalmeccanici questa mattina a Milano – come in altre città d’Italia – sotto la sede di Assolombarda per chiedere il rinnovo immediato del contratto nazionale. Salario, occupazione, salute e sicurezza i temi al centro della manifestazione nel giorno dello sciopero nazionale. “Non siamo pazzi se facciamo sciopero in questo periodo. Federmeccanica ha interrotto la trattiva per il rinnovo del contratto nazionale“, sottolinea Stefania Fragomena, segretaria Fim Cisl Milano Metropoli. “In questo momento il Paese non può permettersi un conflitto sociale. Chiediamo a Federmeccanica di assumersi le sue responsabilità e sedersi al tavolo per il rinnovo del contratto nazionale”, aggiunge Vittorio Sarti, segretario generale Uilm Milano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Metalmeccanici in sciopero per rinnovo del contratto. Sindacati: “Pienamente riuscito”. Ministra Catalfo: “Favorirò dialogo”

next
Articolo Successivo

Whirlpool, bisogna tenere il punto e poi mirare alla riconversione

next