Scatta alle 9 di martedì 3 novembre il clic day per richiedere il bonus mobilità per biciclette, e-bike, monopattini, hoverboard e segway. Per ottenerlo bisogna accedere alla piattaforma web del Ministero dell’Ambiente www.buonomobilita.it. Potrà chiedere il contributo – pari al 60% della spesa sostenuta fino a un massimo di 500 euro – sia chi ha fatto un acquisto nel periodo successivo al 4 maggio sia chi deve ancora farlo. Nel primo caso verrà offerto un rimborso tramite bonifico, nel secondo verrà emesso un buono spesa digitale da usare nei successivi 30 giorni consegnandolo al negoziante.

Come chiedere il rimborso – Per la richiesta di rimborso su un acquisto già fatto farà fede la data di inserimento della richiesta e non quella del documento di acquisto: quindi conviene muoversi il prima possibile, anche se il ministro dell’Ambiente Sergio Costa aveva garantito che tutte le domande saranno soddisfatte. “Come ho anticipato, sono stati appostati altri fondi nella legge di Bilancio 2021 per soddisfare quante più richieste di rimborso possibili”, ha spiegato lunedì. Per accedere al bonus serve l’identità Spid: chi non ce l’ha deve attivarla. Bisogna poi scannerizzare il documento di acquisto intestato a proprio nome (fattura o scontrino parlante) e farne un documento in formato pdf.

Come ottenere il buono spesa digitale – Anche per coloro che richiederanno invece il buono spesa digitale da utilizzare dopo il 3 novembre sarà necessaria l’identità Spid. Il buono avrà durata di 30 giorni (per spese effettuate entro 31 dicembre 2020). Sull’applicazione web sarà pubblicato l’elenco di tutti i negozianti aderenti all’iniziativa.

Chi ne ha diritto – Possono usufruire del buono mobilità i cittadini maggiorenni che hanno la residenza (e non il domicilio) nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città Metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti). Le Città metropolitane sono Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma Capitale, Torino, Venezia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Pagamenti di cartelle e avvisi sospesi fino al 31 dicembre. Stop a notifiche e pignoramenti”. Ecco le novità sulla riscossione delle tasse

next
Articolo Successivo

Voucher banda larga, da oggi si può ottenere lo sconto fino a 500 euro firmando un contratto con un operatore di tlc. Ecco a chi spetta

next