Vittorio Sgarbi si è unito alla protesta di commercianti e ristoratori, che lunedì 26 ottobre, come in molte altre città d’Italia, si sono radunati in piazza a Ferrara per protestare contro le misure anti Covid contenute nel nuovo dpcm. A favore di telecamere, il parlamentare ha preso il centro della scena e sfilandosi la mascherina ha cominciato, nel suo stile, a incitare la folla, insultando più volte il presidente del Consiglio Conte. Sgarbi, che oltre a occupare un seggio alla Camera è anche sindaco di Sutri, ha deciso di seguire l’esempio di Trento, emanando un’ordinanza che estende fino alle ore 20 l’orario di attività per i bar, le gelaterie e le pasticcerie e fino alle ore 22 per i ristoranti

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, concluso il Consiglio supremo di difesa con Mattarella: “Conseguenze sociali della crisi rischiano di accentuare i conflitti”

next
Articolo Successivo

Il testo del Dpcm è uno scrigno: non solo i divieti, c’è un intento pedagogico-surreale

next