Si sono presentati in massa, questa mattina, centinaia di operai dello stabilimento Whirlpool di via Argine a piazza Plebiscito per un incontro con il prefetto di Napoli. La richiesta è sempre la stessa: lo stabilimento non deve chiudere. Sembrano ormai inesistenti gli spazi per una trattativa con la multinazionale eppure gli operai non mollano e avvertono: “Da domani diventeremo cattivi, il governo mantenga le promesse”. “L’incontro di ieri con il Mise e l’azienda sulla vertenza Whirlpool è stato molto deludente. Ciò che ci delude è che si consenta a una multinazionale di dire bugie davanti alle massime istituzioni dello Stato”. A dirlo è stata Barbara Tibaldi, segretaria nazionale Fiom-Cgil che sta partecipando alla protesta. “Quando la multinazionale piange miseria e dice che Napoli va chiusa perché il prodotto non funziona – secondo Tibaldi – nasconde il fatto che invece Whirlpool ha guadagnato in questo trimestre molto più del 2019 nonostante l’emergenza pandemica. Inoltre, da quello che sappiamo, le lavatrici prodotte a Napoli andranno a farle altrove”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rider, il ministero del Lavoro sul contratto di comodo: “Abbiamo fatto quello che potevamo”. Pd: “Dalle piattaforme azioni ripugnanti”

next
Articolo Successivo

“Puliamo scuole, ospedali, uffici, bus. Ma ci danno 7 euro lordi all’ora”: la battaglia dei lavoratori multiservizi per il contratto

next