Gaffe della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina nel corso della trasmissione “Otto e mezzo” (La7) sui tamponi rapidi e sui test sierologici.
“In questo momento servono i test rapidi nelle scuole – dichiara la ministra – perché non possiamo mandare in quarantena i nostri studenti perché hanno un raffreddore o una influenza. Bene ha fatto il presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini che ho sentito oggi e che ha messo a disposizione i test nelle farmacie per studenti, familiari e personale scolastico”.

Insorge l’immunologa Antonella Viola: “Oggi ero io in televisione con Bonaccini. Quei test che ha messo a disposizione gratuitamente nelle farmacie sono test sierologici, che non servono a fare quello che sta dicendo lei, ministra. Quello che servono sono i test antigenici rapidi, che devono essere assolutamente introdotti nelle scuole per fare monitoraggio, come dice giustamente lei. Ma il test sierologico non ci aiuta in questo senso”.
Azzolina insiste con la sua tesi, parlando di “enorme dibattito di scienziati” e Viola ribadisce: “No, non c’è un dibattito. Il test sierologico non serve per fare diagnosi, ma è uno strumento epidemiologico“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, Ilaria Capua su La7: “Nuvoloni all’orizzonte, i contagi sono in aumento. E’ il momento di essere proattivi e non più passivi”

next
Articolo Successivo

Casaleggio su La7: “Rousseau e il M5s? Alcuni parlamentari e Crimi hanno chiesto di riconfigurare il rapporto, io sono disponibile”

next