La MotoGp torna in pista, questa volta al MotorLand Aragón per il primo dei due eventi sulla pista spagnola. Gli orari tornano ad essere quelli ‘classici’, dopo l’anticipo di Le Mans. Sulla pista spagnola si correrà per due settimane consecutive. Si inizia con il Gran Premio Michelin de Aragon, in diretta su Sky Sport MotoGP (Moto3 alle 11, Moto2 alle 12:20, MotoGP alle 15). Poi la prossima settimana sarà la volta del Gran Premio Liqui Moly de Teruel, in programma dal 23 al 25 ottobre.

Nel grande equilibrio di questa stagione, stravolta dal coronavirus, il Motomondiale perde anche Valentino Rossi, proprio a causa del Covid. Il campione pesarese è risultato positivo e salterà l’appuntamento spagnolo. “Mi piacerebbe essere ottimista…”, ha detto il Dottore sul secondo gran premio che si aspetta tuttavia non arrivare mai in Spagna, anche per l’altro week end. “Sono triste e arrabbiato perché ho fatto del mio meglio per rispettare il protocollo”, aveva detto Rossi annunciando il contagio. In Spagna si arriva con una classifica cortissima e quattro in lotta per essere il successore di Marc Marquez: Quartararo a quota 115 comanda la classifica piloti seguito da Mir attardato di 10 punti e Dovizioso in ritardo di 18 lunghezze, una in meno di Vinales. Attardato Rossi, a secco di punti da tre Gp: con 58 punti è tredicesimo in graduatoria.

Il Gp di Aragona sarà trasmesso in diretta da Sky sui canali Sky Sport MotoGP HD (canale 208). In streaming è possibile guardare la gara in diretta anche su Dazn. L’orario di partenza è fissato alle ore 15. In chiaro sarà possibile seguire il Gran premio solo in differita su TV8 alle ore 19.20.

Ecco la programmazione:

Ore 15: gara in diretta su Sky e Dazn
Ore 19.20: gara in differita in chiaro su TV8

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

MotoGp Aragon, Rins su Suzuki vince il suo primo gp. Dovizioso ancora in corsa per il titolo

next