Mascherine sì, ma senza imporre regole che “la gente percepisce come ridicole“. L’infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano Massimo Galli commenta così l’ipotesi, attualmente al vaglio del governo, di introdurre l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione individuale anche all’aperto in tutta Italia. È necessario farlo “quando ci sono varie altre persone in vicinanza“, spiega ad Agorà su Rai3. Mentre “che uno debba metterla mentre passeggia da solo”, o “sale in montagna in cordata singola”, allora “questa è abbastanza un’assurdità” che “la gente percepisce come ridicola” e quindi “rifiuta”. Di sicuro l’andamento dei contagi nel nostro Paese impone “inevitabili nuove restrizioni”, continua Galli, ma “bisogna che le regole rispettino una logica. La gente deve avere la mascherina a disposizione quando è all’aperto e metterla nel momento in cui incontra altra gente”.

Una tesi condivisa anche dal docente di Microbiologia all’Università di Padova Andrea Crisanti: “La mascherina protegge, ma se io attraverso la strada e sono da solo e intorno a me non c’è nessuno, diventa un provvedimento difficilmente comprensibile“, ha dichiarato a SkyTg24. Riguardo all’obbligo, Crisanti si spinge ancora oltre rispetto a Galli: “La mascherina deve essere usata e usata anche all’aperto. Non credo però nelle misure restrittive, perché faccio fatica a credere che si possano fare delle multe ai ragazzi all’uscita di scuola. Ci si deve provare, certo”. Piuttosto, ora è necessario capire “meglio cosa sta succedendo. Perché noi siamo stati senza mascherina per tutta l’estate con assembramenti anche importanti e i casi non sono aumentati moltissimo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Carla Nespolo, l’ultimo 25 aprile della presidente dell’Anpi fu in pieno lockdown: “Non possiamo abbracciarci, partecipiamo con il cuore”

next
Articolo Successivo

Maltempo, Cirio: “Serve lo stato di emergenza”. E risponde al ministro Costa: “Lo invito a venire qui e vedere il fango fino alle ginocchia”

next