“Non ci voleva un genio per dire che il patto di stabilità era stupido, mi sono ricordato del primo esame di economia politica, quando ero matricola…”. Così l’ex premier Romano Prodi intervenendo all’incontro sull’Europa della post pandemia organizzato dal Taobuk festival di Taromina. “Tutti ci hanno insegnato a scuola che c’erano anni in cui ci voleva un grande deficit e anni in cui ci voleva un surplus e questo doveva aggiustare l’economia – spiega – Quando ho detto questo mi era venuto naturale, ma è successa l’ira di dio. Ma le ultime le ultime decisioni sul grande deficit dell’Europa e dei singoli paesi, non sono la dimostrazione concreta che il patto di stabilità è stupido? Perché non è adottabile in situazioni in cui ci siamo trovati”. Prodi fa poi degli esempi, come quello del terremoto, ribadendo che “in questo senso lo ritenevo uno sbaglio”.

Video Facebook/Taobuk Festival

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mezzi pubblici pieni, Crisanti: “Non bisogna ammassarsi, ma indossare la mascherina indubbiamente protegge”. L’intervento a La7

next
Articolo Successivo

Donald Trump ricoverato, ecco perché il presidente viene “curato” con anticorpi monoclonali, zinco, vitamina D e remdesivir

next