Il Sudafrica ha riaperto, oggi primo ottobre, i suoi confini a tutti gli altri Paesi africani: i collegamenti erano stati chiusi il 27 marzo scorso a causa della pandemia di Coronavirus. A dare notizia delle nuove disposizioni è stato il Guardian. Restano però vietati gli ingressi da circa 50 Stati che hanno ancora un alto tasso di contagi tra i quali Gran Bretagna, Francia, Stati Uniti, Russia e India.

A dare l’annuncio della riapertura parziale è stato il ministro degli Esteri Naledi Pandor. “Solo i cittadini che sono investitori, diplomatici, titolari di visti altamente qualificati e uomini d’affari (provenienti dai paesi ad alto rischio) saranno ammessi”, ha precisato Pandor alla stampa, come riferito dall’agenzia Nova. Il governo ha fatto sapere che “i viaggiatori che presentano sintomi o risultano positivi al test dovranno sostenere tutte le spese mediche”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Usa 2020: dopo lo ‘shit show’ di Trump e Biden vogliono fuggire tutti in Canada, dice Google

next
Articolo Successivo

A Madrid continua la strana disputa tra governo nazionale e autonomo. Intanto i contagi salgono

next