Il numero dei contagi in Gran Bretagna aumenta. E il sistema di test e tracciamento non è mai decollato. Durante le interrogazioni alla Camera dei Comuni lo speaker, Ben Bradshaw, dei labour, chiede al primo ministro Boris Johnson come mai in Italia e in Germania la percentuale dei contagi si mantenga più bassa di quella nazionale, “potrebbe essere – dice – che abbiano un sistema di test e di tracciamento pubblico e a livello territoriale che funzioni per davvero”. A quel punto replica Boris Johnson: “C’è un’importante differenza tra il nostro Paese e il resto del mondo. Ci sono paesi che amano la libertà e se guardate alla storia di questo Paese negli ultimi 300 anni, è sempre stato all’avanguardia per libertà di pensiero e democrazia. E’ difficile – conclude il primo ministro – costringere il nostro popolo a obbedire in modo uniforme alle linee guida considerate indispensabili”

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Navalny dimesso dall’ospedale di Berlino dopo l’avvelenamento. Cremlino: “Se vuole può tornare in Russia”

next
Articolo Successivo

Bielorussia, “Lukashenko ha giurato in segreto per il sesto mandato”. Opposizione in piazza. Mattarella: “Repressione grave e inaccettabile”

next