Questa riforma “è un punto di inizio, non di arrivo. Mi auguro che da oggi possa aprirsi una grande stagione riformatrice nell’ambito di un sano dibattito democratico che chiami in causa non solo le forze di maggioranza ma anche quelle di opposizione”. Lo ha detto il ministro degli Esteri M5S Luigi Di Maio, commentando il risultato del referendum sul taglio dei parlamentari. Di Maio ha poi ringraziato l’ex ministro delle Riforme Riccardo Fraccaro “che ha proposto per primo in questa legislatura il taglio dei parlamentari” e “tutti i parlamentari che hanno lavorato e votato per tagliare se stessi”. Il ringraziamento di Di Maio va anche alla “coalizione di governo, che ha mantenuto fede ai patti contribuendo al risultato”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Referendum, Zingaretti: “Con vittoria del Sì si apre il cantiere delle riforme, il Pd rappresenterà anche le preoccupazioni del No”

next
Articolo Successivo

Veneto, trionfo annunciato di Zaia: la gestione Covid (e la visibilità quotidiana) fa stravincere il governatore della Lega (a trazione centrista)

next