Si allunga la lista dei calciatori della Roma positivi al coronavirus. Dopo Antonio Mirante e Carles Perez, è la volta dell’attaccante Justin Kluivert e dell’esterno Bruno Peres. La società giallorossa ha quindi deciso di rimandare a domani l’inizio del ritiro che si svolgerà a Trigoria. “Ciao a tutti, purtroppo sono risultato positivo al Covid-19 ma voglio far sapere a tutti che sto bene e che non ho sintomi. Ora rispetterò i giorni di isolamento ma non vedo l’ora di poter iniziare a lavorare con il resto della squadra in vista dell’inizio di stagione“, ha scritto Peres su Instagram. “Ci vediamo presto e sempre Forza Roma!”.

Come si legge in una nota pubblicata sul sito del Parma calcio, anche nella squadra emiliana è risultato positivo un giocatore, di cui ancora non si conosce l’identità. La società “comunica che i componenti del Gruppo squadra (atleti, staff tecnico e sanitario, magazzinieri e dirigenti), oltre ai soggetti ad esso connessi ma appartenenti al Gruppo extra-squadra, sono stati sottoposti agli accertamenti previsti dal protocollo vigente relativo alla ripresa dell’attività sportiva degli atleti professionistici durante la pandemia da Covid-19. Tutti gli esami hanno dato esito negativo, ad eccezione di un unico caso di positività al primo ciclo di test molecolari relativo a un atleta completamente asintomatico. Il calciatore, che è stato messo in isolamento prima dell’inizio delle attività e non è entrato in contatto con il Gruppo Squadra, è sotto la gestione dell’Asl locale che provvederà al controllo della normalizzazione del test molecolare. Il resto del gruppo ha svolto e continuerà a svolgere normalmente il programma di lavoro previsto”.

Nelle ultime settimane non sono pochi i calciatori risultati positivi al Covid dopo il rientro dalle vacanze. Da Miralem Pjanic ai quattro giocatori del Cagliari, fino ai due casi tra i giocatori del Torino, l’attaccante Jeremie Boga del Sassuolo e Petagna, ora al Napoli. L’ultimo è stato l’allenatore Sinisa Mihajlovic, anche lui rientrato venerdì scorso a Bologna dopo una vacanza in Sardegna: saltato il ritiro con la squadra.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conte-Inter, lo strano matrimonio continua: perché è la decisione più logica

next
Articolo Successivo

Francesco Totti svela i retroscena su Antonio Conte alla Roma: “Era fatta, ci rimasi male”

next